In evidenza

Comunicati stampa e notizie in evidenza.

Acquistare una Citycar

Le citycar sono auto di modeste dimensioni, ideali per il traffico cittadino e per la perenne mancanza di parcheggi, tipica dei centri urbani. La categoria delle citycar comprende quelle auto più corte di 370 cm che risultano economiche nell’acquisto e nel mantenimento, risultando così più adatte alla vita cittadina quotidiana.

Acquistare una Citycar

Negli ultimi anni il loro mercato si è andato incrementando, con vendite e immatricolazioni sempre più numerose; le case automobilistiche hanno iniziato una task force per creare la citycar più adatta alle esigenze dei clienti. Ogni anno escono nuove Citycar che cercano di interpretare al meglio i gusti e le necessità degli utenti. I vantaggi di una Citycar sono innumerevoli: sono abbastanza potenti, consumano poco, sono dotate di tutti i comfort e tecnologie. Nell’acquisto di una Citycar bisogna tener presente diversi fattori, non solo il prezzo (che in un acquisto ha sempre il suo peso) ma anche l’uso che se ne vorrà fare: se è una macchina che verrà utilizzata solo nei centri urbani, per gli itinerari casa-lavoro, oppure se sarà usata anche ad una gita fuori porta.

Nel primo caso si può optare per una Smart, la regina incontrastata delle Citycar, che ha tra i suoi vantaggi quello di essere di piccolissime dimensioni ma presenta anche il grande svantaggio di avere solo due posti. Nel secondo caso si può scegliere una Fiat Panda, tra le Citycar più acquistate, comoda per un viaggio in famiglia, essendo dotata normalmente di 5 posti e con un bagagliaio abbastanza capiente.

Vantaggi e svantaggi delle Citycar

I vantaggi delle Citycar sono la praticità nella guida urbana, i ridotti consumi, l’ottima capacità di parcheggio e la loro maneggevolezza. Gli svantaggi riguardano la loro incapacità per i viaggi di lunga percorrenza, in alcuni casi impossibili (Smart), la poca capienza del bagagliaio; alcuni modelli sono dispendiosi da riparare avendo un motore disposto in modo da ottimizzare gli spazi.

Le 8 Citycar più vendute in ordine di prezzo

  1. La Hyundai i10 è una Citycar molto apprezzata dai clienti, per le notevoli capacità del vano bagagli e per le sue prestazioni che la rendono adatta anche a gite fuori porta. Nello specifico, presenta tre cilindri da 1.0 litri di cilindrata e 66 cavalli di potenza. Il prezzo di listino parte da 9.850 euro.
  2. La Peugeot 108 è stata progettata assieme alla Citroen C1 e alla Toyota Aygo. Tra le sue peculiarità spiccano la comodità, la maneggevolezza, la sicurezza: il sistema Esp è di serie per tutta la gamma, in più è dotata di ben 6 airbag. Rispetto alla 107 risulta più piccola, ma non ne perde in comfort. Il prezzo parte da 9.950 euro.
  3. La nuova Citroen C1 è vicina alla Peugeot 108 e alla Toyota Aygo, con le quali condivide elementi di carrozzeria e di meccanica. Può essere a 3 o a 5 porte, tra gli optional c’è il tettuccio mobile. La motorizzazione è composta da due propulsori a 3 cilindri, uno da 1.0 litri e 70 cavalli e uno da 1.2 litri e 83 cavalli. Il prezzo di listino parte da 9.950 euro.
  4. Volkswagen Up! è la prima Volkswagen a farsi Citycar. Come sempre la Volkswagen non delude e si dimostra maestra anche in un campo che non le apparteneva: la nuova Up è comoda, versatile, dagli interni ben rifiniti e dotata del sistema Infotainment Composition Phone che permette di collegare il proprio smartphone al veicolo. Si distingue dalle altre Citycar per quanto concerne la sicurezza: è dotata del sistema di frenata automatica, utile al fine di evitare tamponamenti. È raro trovare questo sistema all’interno di una Citycar. I prezzi partono da 10.950 euro.
  5. La Toyota Aygo si distingue dalla Citroen C1 e dalla 108 per la sua forte personalità, data anche dal frontale con una bella X disegnata. Dall’esterno può sembrare piccola, ma gli interni sono studiati ad hoc per ottimizzare lo spazio e rendere piacevole la permanenza all’interno del veicolo; è dotata di un motore 1.0 3 cilindri, che la rende agile e facile da guidare. I prezzi partono da 11.350 euro.
  6. La Kia Picanto è una Citycar molto comoda, con un bagagliaio capiente e disponibile nella versione 5 porte. Dotata di un tre cilindri da 1.0 litri di cilindrata e 69 cavalli di potenza (che scende nella variante a gpl). Il prezzo parte da 11.500 euro.
  7. La Smart è la Citycar più piccola, con soli due posti. Recentemente è uscito un nuovo modello, la Fortwo grande 10 cm in più rispetto al modello classico. Questi cm in più di larghezza si sentono tutti all’interno dell’abitacolo, molto spazioso e vivibile. Una delle novità che ci lascia sorpresi è il Tetto Panorama, che porta molta più luminosità all’interno dell’abitacolo e ne risalta la spaziosità. I prezzi partono da 12.220 euro.
  8. La Fiat Panda, il colosso delle Citycar, si conferma la più venduta di sempre. Attira gli utenti per la sua linea accattivante, per la facilità nella guida (non a caso viene usata da molte autoscuole) e per l’abitacolo accogliente e spazioso. Il suo listino di motorizzazioni è completo: si può scegliere tra 4 alimentazioni per un totale di 5 diverse motorizzazioni. Il prezzo parte da 12.610 euro.

Se la praticità e l’economicità delle Citycar vi hanno convinto ma non siete pronti ad affrontare le spese relative all’acquisto di una macchina, potete scegliere di noleggiare una citycar. Scoprire le offerte per il noleggio city car è arduo poiché la concorrenza è spietata, ma sono sempre più numerose le aziende che si affannano per gestire al meglio la domanda proveniente da un numero sempre crescente di persone.

Rentoorent propone city car a noleggio e si afferma come un’agenzia di noleggio auto che, da poco attiva nel settore, è al passo con i grandi del mercato. Dare uno sguardo al sito web non costa nulla, anche perché si ha la possibilità di confrontarlo direttamente con quello di player internazionali di settore come Leaseplan, potendosi facilmente accorgere che le differenze di prezzo non sono poi così eclatanti, talvolta nulle e addirittura a favore delle piccole agenzie che senza ombra di dubbio offrono un rapporto molto più confidenziale con il cliente, garantendo la possibilità di avere un contatto diretto con un consulente.

Go to top