Che cosa è l’Area 51?

L’Area 51 è una zona isolata nello stato del Nevada, dove si pensa che il governo degli Sati Uniti d’America stia conducendo degli esperimenti sugli alieni. La zona, che è interdetta al traffico aereo è da sempre fonte di molte leggende e notizie stravaganti.
Che cosa è l’Area 51?
Che cosa è l’Area 51?

Conosciuta anche con il nome di Groom Lake, quest’area isolata e controllata dall’esercito è nota agli appassionati di ufologia per un presunto atterraggio alieno avvenuto nel 1955. Atterraggio, che il governo degli Stati Uniti per il momento non ha mai confermato o smentito. L’area interdetta alle persone e al traffico aereo è larga 6 X 10 miglia, e si trova a circa 90 miglia a nord di Las Vegas. La sua vicinanza con la celebre mecca del gioco d’azzardo, la rendono una delle mete più ambite dei turisti che si trovano in questa città per giocare alle slot machine o per un breve viaggio d’affari.

All’interno di questa base strettamente sorvegliata, sono presenti una serie di torri e di strutture per il soggiorno del personale e per scopi a noi non conosciuti. Alcune persone, che asseriscono, di essere state all’interno di questa fantomatica zona che accoglie gli alieni, sono concordi che le strutture della base si sviluppano anche in profondità. Sembra, ma per il momento non è stato possibile verificare la cosa, che la vera base si sviluppi nella profondità della roccia di questa zona del Nevada.

I confini dell’Area 51 sono sorvegliati giorno e notte, da delle guardie dislocate lungo tutta la lunghezza dei suoi confini; così come in diverse strutture al suo interno. Lungo tutti i confini, sono presenti una serie di segnali di pericolo, che invitano le persone a mantenersi al di fuori della zona militare e vietano pure di fotografare l’area e ogni edificio in essa presente. Il filo spinato, la presenza di guardie armate e le telecamere di sicurezza per il momento riescono a tenere lontano da occhi indiscreti i segreti presenti all’interno della base.

La storia dell’Area 51

Nel mese di aprile del 1955, un pilota collaudatore di nome Tony Levier era alla ricerca di una zona ampia e pianeggiante per ospitare i test di nuovo aereo spia, l’U-2. Groom Lake, quella che ora tutti conoscono come Area 51, gli è sembrato da subito una zona ideale dove eseguire i test di suo interesse.

La conformazione del terreno, così come le condizioni climatica durante tutto l’arco dell’anno rendevano il luogo ideale per fare diventare questo terreno un posto perfetto per la sperimentazione. La pista per il decollo dell’aere spia è stata costruita nella parte meridionale del Groom Lake.

Con un investimento di 800.000$ Tony e l’azienda per cui lavorava si sono prodigati nel costruire delle torri di controllo, diverse piste e una serie di strutture per ospitare tutti gli addetti ai lavori così come una farmacia aperta tutto il giorno. La direzione dei lavori è stata affidata a Lockheed Skunk Works.

Il giorno del primo volo

Il 4 agosto del 1955 l’aereo spia U-2 ha spiccato per la prima volta il volo dalla nuova pista di decollo. Visto il successo, e le ottime caratteristiche della zona adibita a luogo di test nel corso degli anni si sono susseguiti una serie di altri test. In particolare, per gli aeroplani C-54, A-12 e F-117°. Non in tutti i casi, il decollo ha avuto successo, ma la mancanza di abitazioni o edifici nella zona adibita ai test non ha portato allo sviluppo di incendi o danni verso abitazioni di civili.

Nei primi anni 60, visto il crescente utilizzo della base per la sperimentazione militare, tutta l’area ha subito un rinnovamento con un incremento delle strutture adibite alle apparecchiature e al soggiorno del personale. Inoltre, proprio in coincidenza con la costruzione di queste nuove aree si è deciso di interdire l’accesso al pubblico a tutta l’area.

Rumori e suoni nella notte

Nel corso degli anni, le persone che vivono vicino alla zona o che decidono di accamparsi nelle sue vicinanze per curiosità, affermano di aver avvistato delle astronavi UFO nel cielo sopra la base o di aver sentito dei rumori inspiegabili durante il loro pernottamento.

Il governo degli Stati Uniti d’America, continua a negare queste accuse di fenomeni paranormali e la presenza di una Area 51 dove si eseguono degli esperimenti su apparecchiature aliene. Sulla base delle loro affermazioni, tutta l’area viene utilizza come sito per bombardamenti militari di varia natura.

A causa di queste storie paranormali, persone provenienti da tutti gli USA si apprestano ad indagare se esiste un fondo di verità nelle tante leggende che sono nate in questa zona del Nevada. Nel corso degli anni, i tanti articoli comparsi sui giornali di tutto il mondo, così come di una serie di documentari realizzati da registi amatoriali, non hanno fatto altro che alimentare la curiosità delle persone verso questo luogo.

Le persone che affermano di aver lavorato nell’Area 51, sono state più volte invitate in televisione per rilasciare delle interviste proprio sulle attività che il governo vorrebbe nascondere al mondo intero. Gli appassionati di vita aliena, così come quelli di ufologia si affollano fuori dal complesso nella speranza di poter catturare di nascosto una fotografia di qualche mezzo alieno intento a sorvolare la zona.

Go to top